Ministero dell’Interno dipartimento dei vigili del fuoco – Metodologie di “formazione a distanza”

Visto il proseguire dell’emergenza da SARS-CoV-2 e COVID-19, il dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile con la comunicazione del 30-03-2020 evidenzia che l’aggiornamento a distanza dei professionisti antincendio, attività già prevista con nota ufficiale DCPREV 7888 del 22-06-2016, è da ritenersi a maggior ragione valida in considerazione dello stato attuale.

In quest’ultima nota, infatti, veniva avviata in fase sperimentale l’erogazione di corsi/seminari di aggiornamento con modalità “streaming”.

Nella nuova comunicazione, oltre a richiamare quanto già indicato sullo stesso argomento, viene ribadito che i discenti possono utilizzare come sede individuale il proprio studio o la propria abitazione.

Sullo stesso tema, si ricorda quanto già riportato il 19 marzo 2020 tra le news della CMB, dove si analizzata quanto riportato nel protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del 14 marzo 2020.

In questo protocollo è ribadito al punto 10 che a causa dell’emergenza in atto le persone individuate in ruoli importanti in azienda, come ad esempio gli addetti all’emergenza, all’antincendio o primo soccorso, possono continuare ad intervenire in caso di necessità anche se i termini dell’aggiornamento della loro formazione sono scaduti. Stesso discorso vale anche per altre funzioni aziendali come i carrellisti.

Il Gruppo CMB offre la possibilità di erogare i corsi di formazione antincendio basso rischio in modalità streaming.

Per maggiori informazioni puoi contattarci al numero 0636003897 o scriverci alla e-mail comunicazione@gruppocmb.it

Leggi: vigili del fuoco – comunicazione del 30/03/20

Fonte: Ministero dell’Interno