Molti dati mostrano come i disturbi muscolo-scheletrici da sovraccarico biomeccanico (DMS), in particolare il cosiddetto “mal di schiena”, siano estremamente diffusi nel mondo del lavoro.

Disturbi che rappresentano la principale causa di assenza dal lavoro per malattia.

Tuttavia, come ricordato anche nell’ambito della campagna europea del 2007 sulle patologie muscolo-scheletriche, questi disturbi non devono essere considerati un rischio inevitabile e i lavoratori possono contribuire alla prevenzione o loro riduzione anche con corrette prassi lavorative e adeguati esercizi in grado di mantenere la schiena in buona salute.

Sono molti gli accorgimenti che si possono mettere in atto nella vita di tutti i giorni, ad esempio nel dormire, nell’alzarsi dal letto, nel sedersi, guidare, nello stare in piedi o nel sollevare e trasportare pesi.

A fornire utili suggerimenti è un recente documento Inail prodotto dal Centro riabilitazione motoria Volterra e dal titolo “Consigli pratici per la prevenzione del dolore alla schiena”.

Una pubblicazione che segue altri documenti prodotti nel 2018 dal Centro protesi Inail (“Back School-Neck School in ambito lavorativo”) o dai dipartimenti Inail sul tema più generale della prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici in ambito lavorativo.

Nel documento, corredato di diverse immagini esplicative, si ricorda che il “mal di schiena” rappresenta un disturbo alla cui origine possono esserci svariate cause, molte delle quali, come posture scorrette o piccoli traumi, risolvibili con alcuni semplici accorgimenti, modificando stili di vita errati.

A livello generale è importante tenere sotto controllo il peso corporeo, evitare il fumo, praticare regolare attività fisica e ginnastica senza eccessivi sovraccarichi.

E riguardo alle attività svolte sia nella vita quotidiana che in ambito lavorativo è importante assumere posture corrette ed evitare posizioni statiche prolungate nel tempo.

Nel caso poi della presenza di dolore è utile sapere che non si attenua rimanendo troppo a lungo distesi:

occorre cercare posizioni comode, cambiandole frequentemente e muoversi appena possibile.

Nella guida sono riportati alcuni consigli particolarmenteInail Consigli pratici per la prevenzione del dolore alla schiena utili in molte attività lavorative, tra cui:

  • sollevare e trasportare pesi;
  • attività in alto;
  • attività in basso.

Si rimanda alla lettura integrale del documento:

Inail – Centro riabilitazione motoria Volterra, “Consigli pratici per la prevenzione del dolore alla schiena”, Direzione centrale assistenza protesica e riabilitazione Inail – Edizione 2019