Con il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, del 2 marzo 2021, è confermata la possibilità di svolgere i corsi di formazione in materia di salute e sicurezza in tutta Italia, incluse le zone ad alto rischio arancioni e rosse.

Così come riportato nell’articolo 25 comma 7 del suddetto DPCM, per quanto restano da preferire le modalità formative a distanza, lo svolgimento della formazione in presenza è consentita a patto che siamo rispettate le misure di cui al «Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARSCoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione» pubblicato dall’INAIL

Questa indicazioni rimarranno valide, salvo eventuali proroghe o modifiche, fino al 6 aprile 2021.

Fonte: Governo.it